Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someoneShare on Facebook
Read on Mobile

A un passo dalla primavera (si spera). Come mi vesto?

Non può piovere per sempre. E almeno su questo possiamo avere una certezza. Ma con l’inizio di marzo partono anche i mille dubbi su come vestirsi in questa stagione che alternerà sempre di più momenti di freddo a giornate soleggiate. Come sopravvivere agli sbalzi meteo senza perdere in stile? Come mi vesto?

1- L’ombrello, questo sconosciuto..

Sono in tanti ad avere un ombrello di cui si vergognano (loghi inguardabili, fiori improponibili ecc.), perciò lo lasciano a casa. E’ un errore. L’ombrello è un accessorio importante, un ottimo alleato contro gli acquazzoni, e merita di avere quel tocco di personalità che non vi farà avere remore nell’utilizzo.

2- Quando la cipolla non fa piangere

T-shirt, cardigan, trench: che trio! Ma non dimentichiamo anche la canotta con il maglione oversize, il tubino con giacca di pelle e sciarpone, camicia da uomo annodata sopra una maglietta stretta ecc. Vestirsi a cipolla non significa infagottarsi, ma essere pratici e chic.

3- Intramontabile stringata

Per le ballerine meglio aspettare. Non si sbaglia mai invece in questo periodo con le stringate maschili, perfette con i collant o senza calze. Molto stilose.

4- Maxi sciarpa

Non mettetela via! Nel momento opportuno, soprattutto se è oversize, può trasformarsi in uno scialle da usare sulle giacche o i giubbini.

5- Tutto il mondo in una borsa

Attendete l’estate per le pochette. Adesso la borsa gigante è il top. E’ un “mini armadio” pronto per ogni occasione.

12