Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someoneShare on Facebook
Read on Mobile

Giorgio Armani festeggia omaggiando Milano

armani_milano2

Un investimento di 50 milioni di euro per ampliare e riqualificare l’ex stabilimento Nestlé di via Bergognone a Milano, adiacente al suo teatro. Allo stesso tempo la ristrutturazione dei palazzi di via Borgonuovo 11 e 18.
Giorgio Armani, facendo un omaggio alla città che lo ha reso “Re Giorgio”, si appresta a celebrare i 40 anni di età della casa di moda che porta il suo nome con questa opera che sottolinea la sua passione per il mattone e quella per Milano.
“Ho da sempre un debito di riconoscenza verso questa città, che mi ha accolto e capito, e che con i suoi contrasti e i suoi silenzi discreti mi ha lungamente ispirato”, dice Armani.
Nelle due centralissime sedi di via Borgonuovo resteranno i marchi Giorgio Armani, con il suo ufficio stilistico, e Armani Privè, con la sua sartoria, oltre alla comunicazione. Tutto il resto si sposterà definitivamente nel quartier generale di via Bergognone, accanto al nuovo museo che avrà sede nell’ex spazio Nestlé.
“Vogliamo dare ancora maggior luce propria al lusso, segmentando meglio le arti e i mestieri — spiega il direttore generale e consigliere delegato Livio Proli — È il lusso che deve poi contaminare l’area diffusione e domani anche ciò che oggi è definito con il nome improprio di fast fashion”. Con le linee lusso e fashion Armani realizza più del 68% del suo giro d’affari.

6